Il ritorno dell’Alfa Romeo in Formula 1

Di Stefano Serreli

Ci ha impiegato oltre 30 anni ma il Biscione sembra essere tornato, la c37 è pronta a fare il suo debutto in questa stagione con la speranza che la collaborazione con la Sauber (team partner Svizzero) possa regalare grandi soddisfazioni.

L’auspicio è che si possa ricalcare il percorso storico del marchio torinese, che vanta i titoli del 1950 con Nino Farina e l’anno successivo il successo di Juan Fangio con la storica 159.

L’Alfa ha tutte le carte in regola per partire con il piede giusto grazie ai due nuovi piloti che guideranno la monoposto: Marcus Ericsson e il debuttante monegasco Charles Leclerc, prodotto del vivaio Ferrari. Il team principal Fredric Vasseur non vede l’ora di cominciare la nuova stagione: “Sono molto ansioso di iniziare la stagione 2018 e vedere i nostri piloti in pista, uno è giovane e l’altro esperto: sono una coppia ben assortita”. Parole positive sono state spese anche dal direttore tecnico Zander che esprime grande soddisfazione nell’annunciare la collaborazione con Ferrari che fornirà i motori alla nuova c37, che sarà dunque più potente rispetto alla precedente c36.

La comparsa a tratti dell’Alfa in F1 sembra dunque essere finita, con la speranza e l’augurio che il biscione dopo tanti anni possa ancora dire la sua…

unnamed (2)unnamed (3)unnamed

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...